Lavoratori.Blog

Lavorare per Deliveroo:
opinioni e recensioni

Di food delivery si sente parlare sempre più spesso, esattamente come di Deliveroo, un’app che consente di ricevere direttamente a casa cibo take-away dai migliori ristoranti cittadini, sia a pranzo che a cena. Il funzionamento alla base di Deliveroo è piuttosto semplice. Tramite lo smartphone e la relativa applicazione, è possibile la scelta dei piatti di interesse di pizzerie, ristoranti, sushi e locali vari. Con qualche clic si conferma la scelta, si procede con la fase di checkout del pagamento, e dopo pochi minuti quanto ordinato viene consegnato appunto al domicilio. In questo articolo cercheremo di capire chi c’è dietro a questa funzionale idea, come lavorare per Deliveroo e tutto quello che occorre sapere.

Deliveroo: chi è?

Come anticipato, Deliveroo è un’app con cui ordinare pietanze dai migliori ristoranti della zona di appartenenza, tutto comodamente dallo smartphone ed in pochi clic. Ma chi c’è dietro a questa idea che segue la corrente del food delivery? L’azienda nasce nel 2012 a Londra, sotto iniziativa di un americano, ovvero William Shu. In breve tempo la start up è stata in grado di raccogliere ingenti finanziamenti che gli hanno permesso di espandersi in un periodo relativamente breve in Italia, in Francia, in Germania, in Irlanda, in Belgio e ovviamente nella stessa Inghilterra.

Ad oggi, seppur trovare dati certi sia molto difficile, l’azienda ha dichiarato di collaborare con 13.000 persone oltre ai 30.000 ciclisti in tutto il globo che effettuano le consegne, ed un fatturato di 277 milioni di sterline. Oggettivamente, stiamo parlando di numeri davvero interessanti, soprattutto se rapportati alla crescita annua esponenziale.

Lavorare con Deliveroo: è possibile?

In un’epoca di crisi, che attanaglia il globo da oltre un decennio, leggere di aziende in crescita e soprattutto che offrono opportunità lavorative, è sempre più raro. Nel caso risultasse interessante la possibilità di lavorare per Deliveroo, è opportuno sapere che l’azienda è sempre alla ricerca di personale per le consegne, ragazzi e ragazze, che siano intraprendenti e vogliano appunto consegnare il cibo ordinato dai ristoranti cittadini.

Tali figure professionali, definite “Roo-Girls e Roo-Boys”, hanno una sola missione: consegnare l’ordinativo, e chiaramente farlo nel minor tempo possibile, perché ai clienti è risaputo, non piace aspettare. Per collaborare con Deliveroo, sono indispensabili i seguenti requisiti:

Possedere uno scooter oppure una bicicletta, così da potersi muovere agevolmente nel traffico cittadino.
Possedere uno smartphone Android o iOS.
• Avere i requisiti per poter lavorare su suolo italiano.

Se si pensa di rientrare nei parametri descritti, è sufficiente inviare la candidatura e dichiarare la disponibilità personale in termini di tempo, quindi se part-time o full time o eventualmente saltuaria. Ad ogni modo, a questo link è possibile visionare tutte le posizioni aperte.

lavorare per deliveroo

Deliveroo: quanto si guadagna?

A questo punto, dopo aver parlato dell’opportunità lavorativa con Deliveroo, nasce sicuramente spontanea una domanda: quanto si guadagna? Fornire una risposta al quesito in oggetto, non è possibile, perché la retribuzione varia sulla base di alcuni fattori. Il primo di questi è ovviamente il tempo messo a disposizione per lavorare. Il meccanismo alla base delle consegne è molto semplice. Il cliente inoltra il suo ordine, tale ordine viene recapitato al ristorante desiderato e Deliveroo provvede ad avvisare il “Roo-Boys o Roo-Girls” più vicino a tale ristorante.

La tariffa oraria offerte a coloro che consegnano gli ordini, è di 7€/ora. A questa deve essere aggiunto un rimborso kilometrico per gli utilizzatori di scooter, e una sorta di “bonus fatica” per quelli che preferiscono la bicicletta, di 1 € a consegna. Eventuali mance date dai clienti, rimangono di proprietà di chi ha consegnato l’ordine. Così come per altre aziende del settore, per questo tipo di collaborazioni non sono previsti contratti fissi, quindi nemmeno tredicesime, malattie o ferie.

In parole povere, se la persona che fa le consegne è svelta, può arrivare a guadagnare delle discrete sommette, che considerando la carenza di posti di lavoro caratteristica del nostro Paese, non devono essere assolutamente sottovalutate. È comunque opportuno sottolineare che Deliveroo fornisce ai suoi collaboratori uniformi, luci e casco per le biciclette e che è presente anche una copertura assicurativa in grado di tutelare il conducente del mezzo. Ad ogni modo però, l’azienda non è responsabile per cattiva condotta stradale dei suoi collaboratori.

Deliveroo: punti di forza

Dopo aver fatto una panoramica e presentato le opportunità di lavoro di Deliveroo, ora analizzeremo i punti di forza che caratterizzano il suo servizio. L’azienda infatti ha fatto molte promesse negli anni, e oggettivamente le ha mantenute. Dalla parte del cliente, i motivi per cui può valere la pena testare il servizio sono:

  • Velocità di consegna. Eccezion fatta per eventi non dipendenti dalla volontà di Deliveroo, solitamente le consegne vengono effettuate in 30 minuti dal momento in cui il pagamento è stato effettuato. Una tempistica davvero ragionevole.
  • Qualità dei ristoranti. Non tutti i ristoranti possono entrare nel circuito di Deliveroo, che effettua un’attenta selezione sulla loro qualità, senza puntare esclusivamente sulla quantità.
  • Selezione dei “Roo-Girls e Roo-Boys”. Prima abbiamo visto come iniziare a collaborare con Deliveroo. Ovviamente per farlo, si deve passare una selezione, che a quanto pare i clienti hanno apprezzato nel corso del tempo. Le recensioni in merito alle consegne sono piuttosto buone, e tale clientela “certifica” come si tratti di ragazzi precisi e puntuali, che consegnano in perfette condizioni quanto ordinato.
  • L’innovazione del canale di vendita. I ristoratori, entrando a far parte del circuito di Deliveroo, hanno la possibilità di utilizzare un canale di vendita alternativo, che permette loro di espandere clientela e business. È opportuno precisare inoltre come Deliveroo non preveda nessun costo fisso, ma solamente una commissione sull’ordine effettuato dal cliente. In parole povere, viene pagato il servizio solamente se porta a delle vendite. Questo è sicuramente un altro grande vantaggio.
  • Tracking dell’ordine. Il cliente ha la possibilità di informarsi circa lo stato dell’ordine in qualsiasi momento, dalla partenza fino a possibili problemi di varia natura, sulla preparazione dell’ordine piuttosto che sulla sua consegna.

Ad ogni modo, Deliveroo mette a disposizione anche un efficiente servizio clienti a cui chiedere informazioni per qualsiasi necessità.

Deliveroo: metodi di pagamento

Il ventaglio di metodi di pagamento messi a disposizione da Deliveroo, può essere sicuramente annoverato tra i suoi punti di forza. Innanzitutto, la fase di chekout dell’applicazione è molto intuitiva e snella. In secondo luogo è possibile pagare con carta di credito dei maggiori circuiti (Visa, Mastercard ed altri), Apple Pay oppure Paypal. Nel caso si fosse rimasti soddisfatti del servizio, situazione sicuramente plausibile, è possibile lasciare una mancia al ragazzo che ha effettuato la consegna. Tale mancia può essere rilasciata direttamente in contanti, oppure come pagamento elettronico. Da sottolineare ancora una volta come questo bonus fornito dal cliente, rimanga al 100% nelle tasche di colui che ha fatto la consegna.

Un piccolo consiglio per la clientela è comunque opportuno fornirlo. Deliveroo infatti, incoraggia sempre i ristoranti che entrano a far parte del circuito, ad applicare i medesimi prezzi sia per servizio in sala che per la consegna a domicilio. Nonostante la maggioranza si attenga a tale invito, il furbetto può sempre capitare, quindi quando è possibile, è sempre meglio verificare l’attinenza dei prezzi sul sito del ristorante di turno.

I ristoranti di Deliveroo

Come anticipato, non tutti i ristoranti possono entrare a far parte del circuito di Deliveroo, che per garantire alti livelli qualitativi, si occupa personalmente della loro selezione. Per comprendere meglio la situazione, di seguito alcuni nomi importanti della ristorazione italiana che aderiscono al servizio, suddivisi per le città di Milano e Roma.

Milano. Trita in Darsena, Fatto Bene, California Bakery, Rossopomodoro.
Roma. Ciampini Bistrot, Hamasei e Daruma Sushi.

Ad ogni modo, è opportuno specificare come il servizio offerto da Deliveroo, sia in costante espansione, e che i locali che decidono di aderire siano in aumento, consapevoli delle potenzialità offerte dal servizio di food delivery.

Deliveroo: l'opinione di chi ci lavora

98.9%
96.8%
98.9%
100%
98.7%
voto finale
Lavori per Deliveroo?
Invia il tuo voto anonimo

Invia recensione anonima

Oltre a valutare la tua esperienza lavorativa in Deliveroo utilizzando stelline, puoi inviare una recensione utilizzando il modulo sottostante. Ci teniamo a sottolineare che non siamo in alcun modo legati a Deliveroo. Tutte le recensioni sono anonime: per tutelare la tua privacy, non è richiesto né nome né indirizzo e-mail. Per lo stesso motivo, cancelliamo tutte le recensioni contenenti informazioni personali o che possano rendere una persona identificabile. Infine, sono vietati commenti con contenuti volgari, offensivi o discriminatori.

Come lavorare per Deliveroo

Scheda aziendale

  • Settore:
  • Anno di fondazione: 2012
  • Dipendenti: 13.000
  • Sede: Londra, Inghilterra
  • Fatturato: € 325M

Seguici su