Lavoratori.Blog

COVID-19: nella nuova Legge di Bilancio il piano assunzioni per il settore sanitario

Dopo l’avvento del Coronavirus e della decisione – da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità – di decretare lo stato di pandemia mondiale, e dopo tutte le criticità che abbiamo potuto osservare legate alla gestione dei reparti ospedalieri da Nord a Sud, è sorta un’esigenza prioritaria: quella di assumere un certo numero di persone nel settore sanitario che lavori per il piano strategico vaccinale anti COVID-19.

L’emergenza COVID-19 rappresenta una situazione molto delicata e il nostro paese, che nel corso dei decenni ha finanziato poco e a volte male uno dei comparti più importanti per la popolazione, ora deve correre ai ripari per aumentare il numero degli operatori in campo medico e sanitario.

Ogni anno migliaia di giovani medici affrontano il problema delle scarse possibilità di carriera e di stipendi poco adeguati alla preparazione e alle competenze guadagnate con anni di studi accademici, tirocini e specializzazioni, scegliendo di emigrare verso nazioni che rivolgono maggiori attenzioni, e una migliore condizione economica, alle professioni medico sanitarie.

Ora, però, tutto il mondo è afflitto dal medesimo problema e la situazione socio economica, a livello planetario, è cambiata ovunque.

In Italia vi è però urgente necessità di coprire posizioni nel settore della sanità, anche perché la forza lavoro in molti casi supera la soglia dei 65 anni e un ricambio generazionale è necessario.

Attraverso un bando emanato dal commissario straordinario Domenico Arcuri, è stato creato il piano di assunzioni a tempo determinato e per tutto l’anno 2021 – salvo riconferme future – per le seguenti figure: medici, infermieri e assistenti sanitari. Oltre 500 milioni di euro sono stati stanziati per permettere le assunzioni e gestire l’organizzazione.

Approfondiamo insieme i termini del piano di assunzioni per il settore medico sanitario e per il piano vaccinale, che può interessare molte persone che, in questo periodo storico, possono mettere le loro capacità e competenze al servizio della collettività e della salute umana.

Nei prossimi paragrafi, troverai tutte le informazioni necessarie per comprendere meglio quali sono le figure professionali ricercate, e come presentare la propria candidatura.

Professionisti del settore medico-sanitario: le figure ricercate

Le figure professionali oggetto della selezione che è partita lo scorso 4 Gennaio sono:

  • Medici
  • Infermieri
  • Assistenti sanitari

Sono le figure che operano sulla cosiddetta “prima linea”, come ormai si usa dire dallo scoppio della pandemia mondiale, all’interno dei nosocomi pubblici e nelle strutture private accreditate con le regioni.

Persone che lavorano per tutto il giorno a stretto contatto con i ricoverati, e di conseguenza rischiano maggiormente il contagio da Coronavirus.

Non basta, perché il loro lavoro è talmente delicato che qualsiasi rischio di contagio può trasformarsi in un vero allarme sanitario, in quanto proprio in virtù del fatto che prestano cure agli ammalati, possono a loro volta diventare veicolo di contagio e diffusione.

Per tale ragione sono i primi lavoratori a essere chiamati a sottoporsi alla vaccinazione. Ciò garantisce una maggiore possibilità di copertura dal virus e dai danni associati per tutta la popolazione.

Cosa prevede il piano assunzioni per il programma di vaccinazione nazionale

Dopo che il commissario straordinario per l’emergenza sanitaria Domenico Arcuri ha emanato l’avviso pubblico e selezionato un massimo di 5 Agenzie per il Lavoro che si occupano della gestione e organizzazione delle assunzioni delle 15.000 risorse umane che saranno impiegate per il piano vaccinale nazionale, si passa alla fase di selezione vera e propria.

Per l’appalto sul piatto della bilancia è stato messo uno stanziamento di 534.284.100,00 euro al lordo delle spese, degli oneri e delle imposte previste per legge.

La selezione è attiva in tutta Italia. Per quanto riguarda i 3.000 medici e i 12.000 assistenti sanitari e infermieri, i contratti di lavoro proposti sono a tempo determinato di 9 mesi, che possono essere però rinnovati.

I luoghi di lavoro sono le 1.500 strutture distribuite su tutto il territorio nazionale e dedicate al programma di vaccinazione anti COVID-19.

Come candidarsi

La selezione è aperta a candidati di nazionalità italiana, europea ed extraeuropea.

La candidatura va inoltrata online accedendo alla piattaforma web personale vaccini.

ATTENZIONE: tenere a portata di mano i seguenti documenti:

  • Copia del c.v. in formato europeo
  • Una scansione del documento di identità
  • Il codice fiscale
  • La copia scansionata del permesso di soggiorno
  • Copia del titolo di studio
  • La data di rilascio del titolo di studio
  • L’ente che ha rilasciato il titolo
  • L’anno di abilitazione
  • I dati dell’albo professionale presso il quale si è iscritti

Per ulteriori chiarimenti, è possibile scaricare il documento relativo alle FAQ – Frequently Asked Question – con le risposte alle domande e ai dubbi che possono affiorare alla mente in fase di invio della candidatura.

Dall’ultimo paragrafo potrai scaricare sul tuo PC il documento in formato .pdf relativo alle FAQ.

ATTENZIONE: per i candidati di altre nazioni è necessario comunicare il livello di conoscenza della lingua italiana.

Lo stipendio lordo per medici e infermieri

Per quanto riguarda lo stipendio mensile previsto per i medici è stato valutato – al lordo delle imposte – un compenso pari a 6.538,00 euro calcolato per 13 mensilità. Per gli infermieri e gli assistenti sanitari, invece, il mensile lordo sarà pari a 3.077,00 euro.

Scarica le FAQ e il documento integrale dell’avviso pubblico

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica.
Scrive per Libero - edizione in edicola - di politica, economia e attualità.
Collabora con altre testate di informazione nei settori della macro economia e del fisco.
Scrive per consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog.
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa.
Esperta di comunicazione.
Scrittrice: i suoi libri sono in vendita su Amazon.

Commenta

Seguici su