Lavoratori.Blog
gorillas-diventare-biker

Fare il biker per Gorillas: una nuova opportunità di carriera

Tra le tante possibilità lavorative del nuovo millennio quella del rider si annovera un posto nella top ten. Grazie a un’app scaricabile su smartphone puoi ordinare qualsiasi cosa tu abbia bisogno e averlo a casa tua in poche ore (o minuti a volte), senza prendere l’auto o scendere per strada.

Una rivoluzione, vero? Soprattutto se consideriamo che la vita e la società sono sempre più frenetiche ed il tempo a disposizione sembra ridursi inesorabilmente. Tra queste possiamo trovare Gorillas.

Nata a Berlino un anno e mezzo fa circa, in pochi mesi è diventata un servizio di cui possono usufruire utenti da numerose città europee. Oggi è disponibile anche in Italia. Scopri in questo articolo cos’è Gorillas, quali città sono attualmente coperte dal servizio, come si diventa rider per Gorillas e quali sono le prospettive di guadagno.

Cos’è Gorillas?

Secondo il suo fondatore, Kağan Sümer, Gorillas è “un cambiamento positivo al modo di vivere la spesa”.

E’ ad oggi uno dei migliori quick commerce sul territorio europeo. La differenza sostanziale tra essa e le altre delivery è da ricercare nella sua idea di base: si tratta infatti di una rete di piccoli centri di distribuzione, ognuno dei quali copre quartieri o piccoli centri abitati.

I lavoratori, i rider appunto, sono regolarmente assunti e si muovono sul territorio di consegna a bordo di biciclette elettriche. La distribuzione avviene tramite dark store (magazzini) e si può scegliere tra più di mille prodotti che arrivano a casa entro dieci minuti dall’ordine.

E’ proprio questo che ha permesso a Gorillas di diventare la startup più veloce d’Europa. La consegna ha un costo fisso di 1,80 euro. La regola d’oro dell’azienda è la sostenibilità del lavoro.

Con Gorillas puoi avere: 

  • una drastica riduzione dei tempi di consegna;
  • prezzi standard;
  • costi di consegna contenuti.

Città coperte dal servizio

Gorillas è attualmente disponibile sul territorio italiano nelle seguenti città: 

  • Bergamo; 
  • Roma; 
  • Milano; 
  • Torino. 

Arriva in Italia in seguito al grande successo avuto in numerosi paesi europei, quali la Germania, i Paesi Bassi, la Francia e il Regno Unito.

Il progetto italiano è guidato da Alessandro Colella: egli si occupa personalmente della qualità dei prodotti che vengono messi sul mercato di distribuzione dell’azienda.

Inoltre collabora con numerose realtà commerciali locali, in modo tale da dare sostegno alle stesse e avvicinarsi sempre più alle richieste di chi vive in un determinato quartiere, abituato a specifici negozi e prodotti. 

Diventare rider per Gorillas

Gorillas, fin dalla sua nascita, ha sempre dato notevole valore ai suoi riders. Se compi la scelta di fare questo lavoro sai bene quali sono le tue mansioni: consegnare quanti più prodotti possibili, in un arco temporale limitato.

La particolarità nel caso di Gorillas è che ti dovrai spostare nel tuo territorio di competenza solo mediante una bicicletta elettrica. Quest’ultima, insieme alla restante attrezzatura necessaria per le consegne (casco, equipaggiamento protettivo, zaini, abbigliamento funzionale come giacche, pantaloni antipioggia e protezioni per le scarpe) ti verrà fornita direttamente dall’azienda, gratuitamente.

Puoi inoltre godere di alcuni importanti vantaggi, quali l’utilizzo delle sale pausa presenti nei magazzini, sia per ristorarti tra una consegna e l’altra sia per attendere quando fuori piove (al contrario di quanto accade ai riders delle altre delivery, che normalmente aspettano all’esterno dei magazzini) e il consumo gratuito di bevande analcoliche e snack.

Essendo un dipendente di Gorillas puoi infine beneficiare del 25% di sconto su tutti gli acquisti personali compiuti attraverso la compagnia.

Cosa fa un rider?

Un rider consegna i prodotti offerti dalla sua azienda, questo è ovvio. Ma Gorillas ha delle particolarità che lo rendono differente da attività simili: il progetto ha dato molto valore alla sostenibilità, al lavoro di squadra, al sostegno reciproco, ma soprattutto alla possibilità di rendere il lavoro quanto meno noioso e il più divertente possibile.

Essendo tutti i riders di Gorillas regolarmente assunti ti verranno garantiti riposi settimanali, ferie retribuite, possibilità di assentarsi per malattia e molto altro. 

Gorillas ti permette di:

  • lavorare sempre in team;
  • vivere la città e stare all’aperto;
  • aiutare i tuoi clienti e sviluppare il senso civico;
  • entrare a far parte di una community internazionale.

Requisiti richiesti per essere un rider di Gorillas

Se la tua preoccupazione è quali siano i requisiti necessari per intraprendere la professione del rider per Gorillas, sappi che non verranno richiesti particolari titoli di studio, competenze o certificazioni. Fare il rider è probabilmente più una vocazione che una professione.

Certo, si tratta di un’attività fortemente dinamica, che ti farà compiere molti chilometri al giorno a bordo di una bicicletta.

Fondamentale, in particolare se non hai la residenza italiana e non sei nato in Italia, è possedere un permesso di lavoro valido e di aver raggiunto la maggiore età. Devi inoltre avere un telefono che abbia la connessione dati, al fine di poter comunicare con l’azienda tramite l’app dello staff.

Quindi per essere un buon rider ti servirà:

  • Essere aperto e inclusivo;
  • Amare la bicicletta;
  • Essere affidabile e puntuale;
  • Avere un sacco di energia.

Prospettive di guadagno di un rider di Gorillas

L’ultima domanda è quasi sempre di rito in questi articoli: quanto posso guadagnare facendo il rider per Gorillas?

La paga media oraria si aggira intorno ai 10,50 €, al quale però vengono sottratte le quote di assistenza sociale. Ciò che effettivamente guadagnerai equivale a circa 8 € a ora. A questa cifra devi quindi sommare le mance (il compenso dato di spontanea volontà da parte del cliente, per te che hai effettuato la consegna). Quelle restano totalmente nelle tue mani e normalmente rappresentano il 10% dei tuoi introiti mensili. 

Quando firmi per la prima volta il contratto di lavoro avrà una validità di 6 mesi (periodo di prova). Se chi gestisce si ritiene soddisfatto del tuo operato il contratto verrà rinnovato.

Il lavoro del riders resta comunque un’attività flessibile, ciò significa che potrai gestirla nel modo che ritieni più opportuno, secondo le tue possibilità. Potrai decidere tu se fare un part time o un full time: più ore di lavoro concedi all’azienda, maggiori saranno i tuoi guadagni mensili.

Come candidarsi per diventare un biker di Gorillas

Se sei interessato a provare questa nuova esperienza lavorativa devi mandare la tua candidatura tramite il sito di Gorillas: alla pagina “Diventa un biker” basta compilare il form in tutte le sue parti, rispondere a qualche domanda e verrai ricontattato dell’azienda.

Potresti cominciare a lavorare in pochi giorni!

rider-gorillas-opinioni

Conoscevi questa nuova realtà lavorativa? Sei interessato a candidarti o lavori già come biker per Gorrilas? Sei soddisfatto del trattamento ricevuto dall’azienda? Lasciaci un commento qui sotto, potrà essere utile per chiunque voglia intraprendere questa carriera.

Eleonora Zizzi

Nasco a Pinerolo, il 13 giugno del 1996. Fin da piccola, nonostante le difficoltà e il mio guerreggiare contro ogni dogma e stereotipo, ho sempre avuto nobili obiettivi in testa. A quattordici anni inizio il mio percorso liceale presso l’Istituto Porporato di Pinerolo - indirizzo Scienze Umane. Cinque anni dopo conseguo il diploma.

Faccio contemporaneamente chiarezza su cosa voglio davvero dalla vita: scrivere. Amo la scrittura creativa e viaggiare con la mente. In questi anni il mio percorso professionale e formativo, o meglio la mia storia, affonda le sue prime, acerbe radici.

Tutto ha origine con una grande passione per la poesia. Partecipo ai miei primi concorsi letterari e con mia grande gioia ottengo buoni risultati: menzioni d’onore e un attestato di vittoria. Tutto ciò mi entusiasma e i miei progetti in breve sono illimitati. Ho sempre voglia di scrivere.

Negli ultimi anni, tra alti e bassi, per molti le normali sfide della vita, la mia sete formativa si intensifica. Affino dunque le mie competenze nel copywriting, nello storytelling e nella SEO.

Commenta

Seguici su