Lavoratori.Blog
lavorare -amazon

Lavorare come corriere per Amazon: tutte le informazioni utili

Amazon è tra i più importanti, potenti e conosciuti marketplace a livello mondiale. In ogni parte del mondo esistono milioni di consumatori che si collegano alla piattaforma per acquistare articoli di ogni genere.

Il suo fondatore, Jeff Bezos, ha trovato strategie innovative per sviluppare un business che, oggi, è arrivato a superare molte importanti industrie internazionali che operano nello stesso settore. Infatti, Amazon si colloca tra i colossi internazionali per il volume dei bilanci annuali, anche confrontandoli con altri settori produttivi.

L’impresa si avvale, in tutto il mondo e nei vari settori, della forza lavoro composta da oltre 1,5 milioni di persone, 17.000 delle quali sono impiegate in Italia con contratti di lavoro a tempo indeterminato.

Alla base del successo dell’azienda, oltre alla strategia commerciale di ospitare migliaia di venditori su una piattaforma web, che di fatto nel corso degli anni è diventata un gigantesco centro commerciale virtuale, troviamo l’eccellente servizio clienti e la consegna dei pacchi che è organizzata attraverso una rete di corrieri che lavorano direttamente per Amazon.

In Italia questa rete di distribuzione delle merci tramite corriere si è sviluppata sempre di più, e le richieste di nuova forza lavoro aumentano. D’altra parte, il volume degli ordini che quotidianamente viene effettuato dalla clientela di Amazon è davvero imponente.

Ad alimentare l’aumento del volume di affari nel corso degli ultimi anni, la pandemia ha un suo qualche merito: durante il lungo periodo di lockdown, infatti, si è registrato un aumento vertiginoso degli ordini, che ha avuto come conseguenza l’esigenza di aumentare la forza lavoro e anche il numero dei corrieri.

A parte queste considerazioni, operare come corriere per Amazon è una prospettiva che permette di guadagnare bene, ma attenzione: esistono due soluzioni diverse, una è quella di chi è a capo di un’impresa di trasporti e desidera diventare partner di Amazon, l’altra è quella di chi è in cerca di lavoro e sceglie di firmare un contratto con Amazon per la consegna dei pacchi.

In questo articolo affronteremo prima di tutto il profilo delle imprese di trasporti e poi affronteremo l’argomento lavoro dipendente.

Nei paragrafi che seguono troverai tutte le informazioni relative a questo lavoro che ha preso piede in Italia a partire dal 2010, anno di lancio della piattaforma web nella versione in lingua italiana.

Come ci si candida, che tipo di contratto viene stipulato, quanto si guadagna e altre informazioni che ti aiuteranno a comprendere meglio questo tipo di lavoro e a fare la tua scelta con maggior convinzione.

Imprese di trasporti: che requisiti avere per lavorare per Amazon

Innanzitutto, è bene sapere alcune cose prima di proporsi come corriere per Amazon.

Come hai letto nel paragrafo precedente, in questa prima parte parleremo delle partnership che le società di capitali, come per esempio può essere una S.r.L., possono stringere con il colosso di vendite online Amazon.

Se fai parte di questo settore e sei titolare di una regolare licenza di trasporto conto terzi iscritta presso il Registro Elettronico Nazionale delle Imprese e hai interesse in questo tipo di soluzione, puoi avviare la richiesta, rammentando però alcune particolari condizioni inalienabili:

  • il titolare e i soci dell’azienda devono avere la fedina penale pulita (significa non aver mai subito condanne penali o avere procedimenti penali in corso);
  • il personale assunto deve essere inquadrato con Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro settore Trasporti e Logistica.

I furgoni che si utilizzano per il trasporto delle merci devono avere  una capacità di carico che sia di almeno 6,5 metri cubi e non è necessario che i mezzi di trasporto riportino la sponsorizzazione di Amazon, anche se chi dovesse decidere di farlo, applicando apposite pubblicità, viene ricompensato per questo.

Chiariti questi punti, passiamo alla parte pratica: la candidatura.

Delivery Service Partner Amazon: come candidare la propria impresa di trasporti

Se quindi si è in possesso di tutti i requisiti indispensabili richiesti da Amazon compreso il tipo di mezzo di trasporto, si può passare alla fase di candidatura.

Esiste una piattaforma web sviluppata appositamente a questo scopo, che permette di inoltrare la richiesta direttamente al distaccamento aziendale competente.

Per accedere cliccare sul link: diventa artefice del tuo successo.

Le fasi per candidarsi per diventare uno tra i corrieri che trasportano e consegnano gli ordini per Amazon prevede 4 fasi:

  • invio della comunicazione di interesse;
  • compilazione della domanda di candidatura;
  • conferma della candidatura;
  • formazione aziendale da parte di Amazon.

Per inviare la comunicazione d’interesse si deve compilare il seguente modulo online con tutti i dati richiesti dopo aver creato un account personale compilando il seguente modulo di registrazione online: crea account personale e invia richiesta di interesse.

Sarà necessario inoltrare una serie di documenti e informazioni che attestino l’effettiva esistenza di un’impresa e altri dati:

  • la copia della certificazione al RENIRegistro Elettronico Nazionale delle Imprese;
  • indicazione dettagliata delle tariffe che si intendono applicare;
  • le città in cui si desidera operare.

Il video che trovi qui sotto ti chiarirà l’iter di presentazione della candidatura al programma Delivery Service Partner:

Entro qualche settimana si riceve la replica da parte del settore logistico di Amazon, che concorderà un appuntamento per verificare meglio la candidatura e la possibilità di stringere un accordo di partnership.

Aderisci al programma Delivery Service Partner

Se invece sei già pronto per candidarti come azienda partner, allora dovrai accedere al tuo account Amazon inserendo i dati di login oppure creare un account compilando il seguente modulo di registrazione,

Quando cliccherai sul pulsante di invio, sia che tu sia già registrato sia nel caso in cui tu lo stia facendo per la prima volta, ti comparirà questa schermata (ovviamente il nome sarà il tuo):

A questo punto non ti resta altro da fare che seguire la procedura pagina dopo pagina per inoltrare la tua candidatura. Entro circa 7 giorni riceverai la risposta, positiva o negativa.

Risposte alle domande frequenti

Se qualcosa non ti è chiaro, accedi alla pagina delle risposte alle domande frequenti del programma accedendo dal seguente link: pagina delle FAQ di Delivery Service Partner.

Diventare Corriere Amazon: i costi per avviare la società

Diventare corriere per Amazon quindi non presuppone investimenti, a patto che si sia già titolari di un’impresa.

Nel caso in cui tu non sia già titolare di un’impresa, dovrai sostenere i costi legati alla fondazione della società e quelli relativi all’avvio, che Amazon valuta dai 15.000 a un massimo di 25.000 euro e che comprendono anche le spese personali iniziali di chi opererà fisicamente per distribuire i pacchi.

Se si tratta di un’azienda nascente, infatti, non si diventa padroncini ma si possono mettere a disposizione i propri autisti per il servizio di consegna per Amazon. In massima sintesi si stringe un accordo per diventare fornitore di servizi.

Se quindi non sei già titolare di un’impresa ma sei in fase di registrazione, Amazon ti chiede un requisito fondamentale: dimostrare di essere in possesso di una liquidità pari ad almeno 25.000 euro al momento della candidatura.

15.000 euro sono la somma media per l’avvio della tua impresa, 10.000 sono la cifra che serve per poter iniziare il lavoro vero e proprio, potendo anche pagare i primi stipendi ai dipendenti.

Anche se non hai mai operato nel settore della logistica e dei trasporti, non crearti problemi: Amazon ti supporterà in ogni fase, mettendoti a disposizione le sue competenze, gli strumenti tecnologici e tutto quanto ti servirà per gestire la tua nuova impresa di consegne.

Fa parte della politica aziendale di Amazon fornire ogni tipo di supporto, non solo ai consumatori ma anche ai suoi partner.

Avrai un supporto personalizzato secondo le tue esigenze e dovrai solo occuparti della crescita del tuo business legato ai trasporti delle merci per conto di Amazon: più consegne riuscirai a registrare, maggiori saranno i guadagni.

Chiedi maggiori informazioni

Se ti manca qualche elemento per prendere la tua decisione, compila il seguente modulo di iscrizione online. Inserisci i tuoi dati, fornisci le risposte relative alla tua impresa e inoltra il modulo.

Attiva la tua area personale cliccando sul link che riceverai via mail e accedi alla sezione di supporto, dove troverai sia le risposte che potresti desiderare, sia il centro di supporto dedicato a chi, come te, vuole avviare questo tipo di impresa con Amazon.

Diventare fattorino per Amazon: uno stipendio per consegnare i pacchi

Discorso diverso è quello di chi desidera invece diventare un autista per Amazon per la distribuzione e consegna dei pacchi. Genericamente anche questa figura viene denominata “corriere”, ma si tratta di una cosa diversa.

Molti giovani oggi scelgono di candidarsi per ottenere questo posto di lavoro, per cui non servono particolari competenze se non:

  • essere in possesso di patente di guida di categoria B;
  • diploma di scuola media o di scuola media superiore;
  • propensione al contatto con il pubblico;
  • ottima conoscenza dello stradario;
  • capacità di lavorare sotto stress.

Ti starai chiedendo una cosa fondamentale: cosa devo aspettarmi in busta paga a fine mese?

Quanto guadagna chi consegna pacchi per Amazon?

Passiamo ora allo stipendio mensile che chi consegna pacchi per Amazon può ottenere.

Lavorando in modalità full time come autista e fattorino per Amazon si inizia con uno stipendio minimo di circa 1300,00€ netti al mese (in busta paga il lordo dovrebbe essere pari a 1.713 euro)

Con il passare del tempo lo stipendio cresce in virtù di diversi fattori, non ultimo la capacità di consegnare un maggior numero di pacchi: alla base fissa, infatti, si possono sommare delle percentuali sulle singole consegne.

La giornata lavorativa tipo di un corriere di Amazon

Se stringerai un contratto di lavoro con Amazon per la distribuzione e consegna dei pacchi, preparati a questo tipo di ritmi:

  • sveglia presto al mattino;
  • primo appuntamento in magazzino per ritirare i pacchi da consegnare;
  • organizzazione del ritiro e del carico dei pacchi sul furgone;
  • strutturazione del giro di consegne.

E’ un lavoro remunerativo ma per persone in grado di gestire lo stress e di restare calmi anche di fronte al traffico, alle perdite di tempo e al costante contatto con il pubblico. Te la senti?

Verifica le proposte di lavoro accedendo alla sezione Amazon – lavora con noi. Inserisci nella casella che appare in alto i termini di ricerca e clicca sul pulsante di invio. Altrimenti, tieni le antenne tese perché spesso Amazon divulga a mezzo stampa le nuove aperture di ricerca di risorse umane.

Il supporto di Amazon ai suoi fattorini

Amazon fornisce il massimo supporto anche ai propri fattorini.

Si riceve la formazione aziendale necessaria per essere messi nella condizione di operare al meglio e infine si può contare su un servizio di assistenza che permette di risolvere qualsiasi tipo di problema.

Conclusioni

Come hai potuto leggere fin qui, anche attraverso Amazon si possono realizzare guadagni sia nel caso in cui tu sia a capo di un’impresa, sia se sei un lavoratore in cerca di impiego.

Hai voglia di dirci la tua su questo tema? Magari hai lavorato o lavori per Amazon o ci stai pensando? Commenta questo articolo: darai modo agli altri lettori di poter aprire un dibattito su questo argomento.

Emilia Urso Anfuso

Giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica.
Collabora con Novella2000, il settimanale Visto (interviste a personaggi della politica, della cultura e dello spettacolo) e per altre testate giornalistiche.
Già giornalista del quotidiano Libero per i settori politica, economia e attualità
Collabora con altre testate di informazione
Scrive da diversi anni per i siti di informazione online del Gruppo Puntoblog Media: consumatori.blog, assistenza-clienti.it e lavoratori.blog.
Fondatrice e direttore responsabile, dal 2006, della testata giornalistica di informazione online: www.gliscomunicati.it
Sociologa
Esperta di comunicazione
Ideatrice e conduttrice della trasmissione video MediaticaMente e del ciclo di trasmissioni "Racconti investigativi" insieme al Luogotenente dei crimini violenti del ROS dei Carabinieri Rino Sciuto
I suoi libri sono in vendita su Amazon

2 commenti

  • Salve, sono un piccolo imprenditore che ha iniziato da poco e ho un solo mezzo da mettere a disposizione, un bilico volevo sapere se fosse possibile lavorare per Amazon con un mezzo soltanto, grazie

    • Salve sono una persona di anni 30 esperto come corriere Amazon con una società vorrei fare parte anch’io con una mia società trasporti con Amazon come devo fare, la società e costituita da poco.

Seguici su

Dubbi o domande?

invia domanda consulente lavoro

Hai una domanda relativa al mondo del lavoro e alle sue leggi? Invia la tua domanda, un team di consulenti del lavoro è pronto per risponderti.

Invia la tua domanda e saremo felici di pubblicarla insieme alla risposta sulle pagine di questo sito.

invia domanda consulente lavoro

Hai una domanda relativa al mondo del lavoro e alle sue leggi? Invia la tua domanda, un team di consulenti del lavoro è pronto per risponderti.

Invia la tua domanda e saremo felici di pubblicarla insieme alla risposta sulle pagine di questo sito.